Menu

Le bellezze dietro l’angolo: la Penisola Iberica

Le bellezze dietro l’angolo: la Penisola Iberica

Architettura, arte, cultura e natura: la Spagna è talmente ricca di luoghi preziosi che l’Unesco ha riconosciuto Patrimonio dell’Umanità ben 48 siti. Altri 17 sono in Portogallo. La penisola iberica è un Paese bellissimo, con luoghi molto popolari che non si possono non visitare almeno una volta nella vita. Ma ci sono anche delle #BellezzeDietroLAngolo tutte da scoprire. Eccole svelate dai concessionari Rimor in questa nuova tappa del nostro viaggio. Dopo aver visitato Italia, Francia e Germania, prosegue il tour con le #BellezzeDietroLAngolo della Penisola Iberica.

Spagna

GALICIA

BATELAREA | Pontevedra

Castro de Santa Trega

Nel primo secolo avanti Cristo, Castro de Santa Trega visse il momento del suo massimo splendore: cinque mila abitanti, era uno dei più grandi del nord-est peninsulare. Oggi sul pendio, a 341 metri di altitudine, mantiene la peculiarità di allora, con le tipiche case ovali, con un preciso ordine logico di unità familiari. Una visita per un viaggio indietro nel tempo.

CARAVANAS ATIN | Mos (Pontevedra)

Península del Morrazo/Cabo Udra

Talvolta può passare inosservata, perché incastonata tra l’estuario turistico di Pontevedra e quello di Vigo. Ma una volta visitata, la Península del Morrazo resterà sicuramente impressa nella memoria. Cabo Udra è un piccolo paradiso, tra mare cristallino e sabbia finissima. Luogo perfetto per il relax, ma anche per le escursioni nei dintorni, tra la natura e panorami da set fotografico.

ASTURIAS

TRAVELYCARS ASTURIAS | Gozón (Avilés)

Tazones

È qui che nel 1517 il futuro Carlo V sbarcò per la prima volta in terra di Spagna. In arrivo dalle Fiandre per impossessarsi del Regno dei suoi nonni, si trasferì nella vicina Villaviciosa, per poi continuare il suo percorso verso Valladolid, dove avrebbe prestato giuramento come re. Ogni agosto viene celebrato questo evento, dichiarato Festival di interesse turistico nel Principato delle Asturie, con una ricreazione storica dello sbarco.

PAIS VASCO

CARAVANAS MIKEL | Vizcaya

Bermeo

La torre Ercilla con al suo interno il museo del pescatore, la Porta di San Giovanni, il centro storico e il porto, commerciale e turistico: sono i principali luoghi di interesse di Bermeo, città più popolosa insieme a Guernica, della Comarca di Busturialdea, nei Paesi Baschi. Imperdibile la visita a Gaztelugatxe, isolotto spagnolo su cui è ubicato l’omonimo eremo. Per raggiungerlo, si dovranno scalare ben 231 scalini a strapiombo sull’Oceano.

CASTILLA Y LEON

CARAVANAS DIEZ | Briviesca (Burgos)

Frías

Una delle attrazioni più amate di Frìas (originariamente Agua Frias, poi semplicemente Frías) è il ponte medievale sull’Ebro. Di origine romana, fu poi ricostruito più volte nel Medioevo. Ma a Frìas c’è anche molto altro da ammirare: l’omonimo castello, le mura a sua difesa, le tipiche case in tufo e legno sviluppate verso l’alto e verso il basso, a causa della particolare conformazione del terreno roccioso. E per gli amanti della natura, il fiume Molinar con le sue incantevoli cascate.

CARAVANING PALENCIA | Palencia

Covarrubias

A dare il nome a questa località sono le grotte dal colore rosso che si trovano nei dintorni. Covarrubias, comune spagnolo di 560 abitanti situato nella comunità autonoma di Castiglia e León, ha la tipica conformazione urbanistica castigliana, con strade porticate e case con strutture di legno. Ad innamorarsene, anche Sergio Leone: poco distante dal centro, nelle vicinanze del fiume Arlanza, vennero girate le scene del film “Il buono, il brutto, il cattivo”.

ARAGON

TOPCARAVANING | Zaragoza

Agüero

Si affacciano maestosamente sulla città, come uno scudo di pietra. Sono i Mallos de Agüero, formazioni rocciose che si innalzano fino a 200 metri sopra il villaggio della provincia di Huesca, in Aragona. La loro forma e la loro altezza li rendono luogo ideale per arrampicate sportive. Ma non solo: sono anche punto di osservazione di affascinanti colonie di uccelli che nidificano proprio su queste creste. Per un colpo d’occhio indimenticabile.

CATALONIA

AUTOCARAVANAS SAM | Montblanc

Coves de l’Espluga

Coves de l’Espluga, con il suo sistema sotterraneo, è una delle insenature più lunghe del mondo. Per la precisione è la settima grotta più estesa del mondo. Al suo interno è stato realizzato un museo che permette a grandi e piccini di scoprire, grazie a proiezioni virtuali, la vita sottoterra nella preistoria. È una visita meravigliosa, quella Coves de l’Espluga, che termina con l’ingresso a un insediamento neolitico su scala reale.

CARAVANAS 1000 | Terrassa (Barcelona)

Montserrat

Al suo interno è conservata la statua della Madonna Nera: per questa ragione il monastero di Montserrat è una delle principali mete dei pellegrini di tutto il mondo. Oltre a ciò, è un edificio gotico di grande rilevanza architettonica. A un’ora e mezza da Barcellona, è possibile raggiungere il monastero di Montserrat a bordo della funivia o oppure di treni a cremagliera. Per i più allenati, è ancora accessibile l’antico sentiero a piedi che comunica con il fondovalle.

CARAVANAS MIGUEL | Lleida

Terres de Lleida

Tradizione, natura e cultura: sono gli ingredienti che rendono le Terres de Lleida uno dei luoghi più spettacolari della Spagna. Una meta da visitare a piedi, in bicicletta o in kayak, attraverso le numerose vie fluviali, per apprezzare la natura, ma anche le testimonianze culturali, con le sue cattedrali, chiese romaniche e castelli, tra arte rupestre risalente al paleolitico e gli affascinanti castelli.

CARAVANING CITY | Gava / Barcelona

Sitges

Quattro chilometri di spiaggia e mare cristallino da Bandiera  Blu. Ma anche architettura modernista catalana, monumenti e arte: a circa 40 km a sud-ovest di Barcellona, si trova Sitges, gioiello della Costa Daurada. Centro di villeggiatura per famiglie e ragazzi, offre visite molto interessanti, come quella alla chiesa di Sant Bartomeu, alla Bodegas Güell, progettata da Antoni Gaudì e Francesc Berenguer, al Museo di Cau Ferrat, la casa del pittore e scrittore Santiago Rusiñol, al Museo de Maricel, edificio modernista che ospita opere dall’arte medievale fino al Novecento.

ESMI CAMPING | Besalu (Gerona)

Rupit

Il fascino di questa città della Catalogna sta soprattutto nella sua posizione, alle pendici di una scogliera. Emozionante attraversare il ponte sospeso a fune, da cui è possibile ammirare il fiume sottostante e il nucleo urbano con le facciate in pietra, balconi, finestre e porte in legno e con iscrizioni su alcuni portici. Villaggio da visitare anche per la Chiesa di San Miguel con il suo stile barocco e le facciate bianche, in contrasto con l’architettura in pietra del resto della città.

NAUTICARAVAN | Viladecans Barcelona

Castello di Cardona

C’è una leggenda che rende il Castello di Cardona ancora più misterioso: lo spirito di Adelaide, figlia di un visconte del luogo, sarebbe imprigionato nella struttura cilindrica. La sua colpa? Essersi innamorata di un signore nemico della sua casata. Al di là della leggenda, sono l’imponenza del castello e la posizione, a 589 metri d’altezza tra Manresa a Berga, a nord della provincia di Barcellona, a rendere questo castello un luogo ricco di fascino misterioso.

MADRID

NODES25 | San Fernando De Henares (Madrid)

Calatañazor

Un piccolo villaggio per una grande esperienza di viaggio: Calatañazor ha solo 61 abitanti, ma tanti aspetti caratteristici. Pare che il suo nome derivi dall’arabo e il significato sia “castello degli avvoltoi”. E talvolta il suono dei volatili sembra riecheggiare ancora in questo luogo rimasto fermo al Medioevo: le facciate delle case con le strutture di legno di ginepro, i camini conici, il pavimento di ciottoli e le effigi mozarabiche delle chiese.

CASTILLA-LA MANCHA

CARAVANAS SESEÑA | Seseña, Toledo

La Alberca

La Alberca, nell’angolo sud-ovest della Castiglia e Leon, è stata la prima località rurale della Spagna ad essere dichiarata Monumento Storico Nazionale. Cuore della località è la piazza Mayor, centro della vita di La Alberca. La chiesa parrocchiale dell’Assunzione, costruita nel XVIII secolo, è l’edificio religioso più rappresentativo, la Casa Museo Sátur Juanela, racconta la storia della città. Da non perdere il Canchal de las Cabras Pintadas de las Batuecas, una formazione rocciosa di origine preistorica che ospita enigmatiche pitture rupestri.

VALENCIANA

MOVIL RODAN | Castellón De La Plana, Castellón

Albarracín

La piccola cittadina di Albarracín, un tempo antica capitale di un regno di Taifa, oggi Bene di Interesse Culturale, conserva ancora i tratti islamici e medievali. A colpire, a prima vista di questo comune, situato nella comunità autonoma dell’Aragona, è l’imponente fortificazione. Accedendo, si scoprono invece le strade ripide che portano alla piazza Mayor e al belvedere, sul fiume Guadalaviar, il cui scorrere ha generato un enorme burrone.  

VALCARAVAN | CASTELLAR / Valencia

Chera-Sot de Chera Natural Park

Chera-Sot de Chera celebra la natura: circondata da ulivi e mandorli, fa dell’acqua e della geologia le caratteristiche più rappresentative. I paesaggi fluviali creati dal fiume Sot, con l’area circolata da aranci e carrubi, il burrone “La Hoz”, il bacino del Buseo e l’abbondanza di sorgenti e cascate naturali sono alcuni degli elementi più rappresentativi di un’area con dislivelli che vanno da 350 metri nel bacino del Buseo a 1.170 metri nella vetta Cinco Pinos. E che al suo interno ha diverse specie protette, come la tartaruga acquatica.

MURCIA

CARAVANAS MURCIA | Torres de Cotillas / Murcia

Bateria de Castillitos

Il suo compito era quello di proteggere l’ingresso della baia di Cartagena con il suo gemello, la Batería de Cenizas. La Bateria de Castillitos è una fortificazione costruita tra il 1933 e il 1936. A strapiombo sul mare, è un’opera architettonica imponente e caratteristica, con il suo colore marrone e la trama della roccia, scelti per rendere la bateria invisibile da lontano.

ANDALUCIA

CARAVANAS LA ALGABARRA | Sevilla

Castello di Olvera

Nel sud della Spagna, nella provincia di Cadice, c’è un castello abbarbicato su una rocca, in cima a una vetta. E sotto il paese, come a proteggerlo. Sembra uscito direttamente da una fiaba il castello di Olvera, fortezza che si trova su una scogliera rocciosa, nel centro dell’omonima città. Situato su una roccia a oltre 600 metri sul livello del mare, è il punto più alto della città. Risale al XII secolo e nel corso del tempo ha subito varie ricostruzioni, la principale è quella da parte dei cristiani.

CARAVANAS SANCHEZ CASTRO | Baena Cordoba

Castle Zuheros

Il Castello di Zuheros si trova su una roccia, nel villaggio che porta il suo stesso nome, nella provincia di Cordoba. Le sue origini sono incerte, secondo alcune testimonianza potrebbe risalire al IX secolo con lo scopo di proteggere la strada tra Cordova e Granada. Nel corso del XIV, al complesso principale venne affiancato un edificio rinascimentale. Un connubio che, insieme alla posizione, rende questo castello spettacolare.

CARAVANAS SEVILLA | Gelves (Sevilla)

Gruta de las Maravillas

Non c’è alcun dubbio che la visita alla Gruta de las Maravillas sia davvero una meraviglia: situata nel centro urbano di Aracena, nel nord della provincia di Huelva, presenta uno sviluppo orizzontale con tre livelli sovrapposti, che compongono 2.230 metri di gallerie, originate dall’azione delle acque sul calcare e sul marmo del Cambriano. A quando risale? A più di 500 milioni di anni fa. Il percorso turistico consente di visitare 1.200 metri, distribuiti su due diversi livelli (il terzo non è accessibile al pubblico).

CARAVANAS PUERTO | El Puerto De Santa Maria (Cadiz)

Cádiz

Le sue origini risalgono al 1.100 avanti Cristo e fu costruita dai fenici. Cádiz oggi è la città, ancora abitata, più antica d’Europa. Ma questa località è ricordata anche per il ruolo che ebbe nella scoperta delle Americhe: è da qui che Cristoforo Colombo partì per il suo secondo viaggio. È, dunque, una meta fondamentale per chi vuole conoscere la Spagna e la sua storia, ma anche trovare relax nella spiaggia La Caleta, visitare la maestosa Cattedrale Nuova Santa Croce sul Mare, i castelli e i musei.

TENERIFE

CARAVANAS ARURE | Santa Cruz De Tenerife

Masca

A Tenerife, una località è ricordata da tutti per essere tra le più pittoresche dell’isola. E raggiungerla costa non poca fatica, ma ne vale la pena. È Masca, un piccolo villaggio magico, con le case “aggrappate” alle strette creste. Si trova nel massiccio del Teno nella punta nord-ovest dell’isola di Tenerife. L’itinerario per raggiungerle questo paesino, 100 abitanti nel comune di Buenavista del Norte, sarà parte di un viaggio emozionante, attraverso profondi burroni e dirupi direttamente sull’oceano.

Portogallo

DEMOVE | Agualva Cacém

Ericeira

Un antico villaggio di pescatori, con le tipiche casette bianche, blu e arancioni. Il borgo di Ericeira è una delle tante Bellezze dietro l’angolo del Portogallo, villaggio a circa 50 chilometri da Lisbona, dove passeggiando per le viuzze ci si immerge nelle tradizioni tramandate di padre in figlio, dove la facciata di ogni casa è un’opera d’arte, con dipinti e mosaici colorati. È meta soprattutto degli amanti del surf e delle onde dell’oceano.